"SEBD 2002" di A. Celentano, F. Schreiber e L. Tanca

 

Mimmo rimembri ancora

quel tempo di tua vita alimentare

quando rag¨ splendea

sui gnocchi tuoi sugosi e appetitivi

e tu, lieto e pacioso,

dal limitar di giovent¨ partivi?

 

Era il giugno odoroso

e tu solevi cosý passare il SEBD.

Io, le session leggiadre

talor lasciando e le sudate chart

ove il tempo mio primo,

ohimŔ, si spendea sui data mart,

dai maccheroni e dal culatello

porgea gli orecchi al suon della tua voce

ed alla man veloce che percorreva

la satolla epa.

 

Lingua mortal non dice

quel bel sapore pieno;

che profumi soavi,

che pietanze, che vini

oh Mimmo mio

quale allor ti apparia

Nutella e cioccolato!

 

Quando sovvienti di cotanto bene

un affettato preme di cervo affumicato

e tornati a doler di tua sventura.

Oh natura oh natura!

PerchŔ non mangi pi¨

quel che mangiavi allor?

PerchŔ non metti panna

ai cibi tuoi?

 

Tu, pria che l'erba inaridisca il verno

chiamar dovrai la nuova commissione,

che rinnovar dovrÓ. sotto Salerno,

del SEBD la prossima convocazione.