"SEBD 2008" di D. Saccà

 

Dai tempi di Garibaldi,

non si vedono tanti giovani baldi.

 

Il SEBD finalmente è sbarcato in Sicilia

ogni anno tutti lo vogliono, uno solo se lo piglia.

 

Ma è la prima volta senza Fabio e la Tanca,

senza di loro non c'è Letizia, il PoliMi quanto ci manca!

 

In compenso ci sono Calì e Torlone

con loro anche le basi di dati son diventate 'bbone.

 

Quest'anno abbiamo anche le ontologie

ma Albano ribatte: "Quelle erano già mie!".

 

Ci sono anche join e similarità con Wei

Cuzzocrea ribatte: "Chidde su tutte dè mei!".

 

Poi XML, XSTL, X queste e X quelle

sentendo Jan nessuno più stava nelle pelle.

 

Infine Elisa ci ha dato un pò di ebbrezza

spiegandoci come stare con l'amante in sicurezza. 

 

Ora passiamo però all'intrattenimento

passo a loro due (NdR: Calì e Torlone), speriamo non mi pento.

 

Ma prima ringraziamo di Palermo icarini

che ci hanno offerto momenti sopraffini.

 

Grazie a Gaglio che tutti i lavori passò al vaglio,

quindi Ferrara che tutti i costi passò al taglio.

 

Anche a Infatino, Storniolo, Urso, Pilato e i due Rizzo

che per il SEBD han dovuto pagare il pizzo.

 

E ringrazio anche me stesso

che con l'età divento sempre più fesso:

il mio stile poetico non è più lo stesso!

Ribatte Greco: "Non ti crucciar Mimmo adesso,

tanto il tuo stile è sempre stato un cesso!".

 

Ma guardiamo avanti qui dalla Sicilìa

passiamo i pizzini ai picciotti della Ligurìa.